Hotel

Agriturismo

Bed and Breakfast

Camping

Country House

Case vacanze

Stabilimenti Balneari
TURISMO MARCHE CONSIGLIA
 
Provincia di Ancona

Provincia di Ascoli Piceno

Provincia di Fermo Provincia di Macerata Provincia di Pesaro Urbino

Cabaret - Concerto - Jazz, Pop, Rock, Musica Classica, Musica Leggera, Corpo Bandistico - Concorso di Bellezza, Concorso Fotografico - Congresso, Convegno - Coro Polifonico, Corale - Danza - Evento Civile Istituzionale, Culturale, Politico, Sindacale, Religioso, Sportivo - Feste e Spettacoli - Festival - Fiera e Mercato, Mercatino - Mostra, Mostra Mercato - Musichall - Opera - Proiezione Cinematografica - Rappresentazione Teatrale - Sagre - Feste Popolari - Rievocazione storica - Visita guidata.
concerti Piceno Eventi

Ascoli Piceno TEATRO VENTIDIO BASSO ore 21.00

3 dicembre Patty Pravo
23 Dicembre HARLEM GOSPEL CHOIR
12 Gennaio PATTI SMITH
9 Febbraio MASSIMO RANIERI

San Benedetto del Tronto PALASPORT B. SPECA ore 21.30

5 Febbraio NEGRITA

Grottammare TEATRO DELLE ENERGIE ore 21.15

PREMIATA FORNERIA MARCONI 7 Marzo 2009
MARLENE KUNTZ 28 Feabbraio 2009

Monteprandone Chiesa di Santa Maria delle Grazie Sanuario di San Giacomo

29 Novembre 2009 ore 21.30 ingresso gratuito
SHERRITA DURAN GOSPEL quartet

pier mario maravalli
piceno eventi
tel e fax 073646496 > http://www.picenoeventi.it

LA SIBILLA E LA FARFALLA VENGONO DA LONTANO
 

La mostra di sculture di Giuseppe Marinucci (Ascoli Piceno, 1925 – 1981) e Mauro Crocetta (Trinitapoli, FG 1942 – Martinsicuro, TE 2004), alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto (2-31 agosto 2008), intitolata “Dal Maestro all’Allievo”  nasce da lontano.

Tutto prende avvio, come si legge in catalogo nel saggio di Giancarlo Bassotti, dalla volontà di Giacomo Marinucci, figlio di Giuseppe, di donare due grandi sculture alla comunità di San Benedetto del Tronto. Grande è stata la sorpresa degli amministratori della città della Riviera delle Palme, di fronte a tanta generosità e con altrettanta sensibilità hanno voluto rendere omaggio al grande scultore ed al suo mentore Mauro Crocetta, anch’egli artista, promuovendo una grande mostra nel giorno dell’acquisizione alla comunità sambenedettese delle due sculture.Sono arrivate da Arcugnano, nei pressi di Vicenza dove attualmente abita Giacomo, “La Sibilla” e “La Farfalla”, che saranno le regine della grande mostra, allestimento a cura della SynService di Osimo, alla Palazzina Azzurra, il prossimo sabato 2 agosto 2008. La mostra si avvarrà del contributo critico di Armando Ginesi, professore emerito dell’Accademia di Belle Arti di Macerata e del critico Giancarlo Bassotti. Le due grandi sculture: 223 x 70 x 65 cm. la “Sibilla” e 200 x 135 x 223 cm. la “Farfalla” sono assemblaggi in ferro e altri materiali di recupero e rappresentano l’ultimo periodo  della produzione artistica di Giuseppe Marinucci. La morte lo coglierà tragicamente nel 1981. Giuseppe Marinucci, scrive Armando Ginesi nel saggio ospitato in catalogo, è stato un manipolatore straordinario della materia, capace di sintonizzarsi con essa per rintracciarne ogni potenzialità dialogica attraverso cui dare voce ai sentimenti. Lo stesso Ginesi aggiunge “forse dovremmo più correttamente dire “materie”, perché dalla ceramica al bronzo, dal ferro alla cera, al legno, alla pietra, sono stati molti i materiali che Marinucci ha trattato ed ha manipolato con mano sapiente e maestra”.Mauro Crocetta conosce Giuseppe Marinucci nel 1972 e si innamora letteralmente del suo lavoro, al quale dedica analisi critiche fortemente partecipate. Perché riesce subito a penetrare profondamente nella sensibilità dell’autore, ne decodifica il linguaggio e ne mette in evidenza, con una prosa puntuale ed attenta, l’universo semantico. Scultore, saggista e critico d’arte riceve nel 1978 il Premio Cultura Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’opera monografica Profilo di Giuseppe Marinucci, nella cui bottega ha mosso i primi passi nell’arte plastica. Con la mostra “Dal maestro all’allievo” la città di San Benedetto del Tronto vuol rendere omaggio a due protagonisti della vicenda culturale ed artistica del Novecento Piceno e non solo, e acquisisce per sempre al patrimonio artistico e culturale della comunità due grandi opere che andranno a segnarne il territorio e ad arricchirne il paesaggio.La mostra si avvale del patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ascoli Piceno.

DAL MAESTRO ALL’ALLIEVO

A cura di Armando Ginesi, Giancarlo Bassotti - Sede Espositiva: Palazzina Azzurra

Inaugurazione: 2 Agosto 2008, ore 18,30 Orario Apertura: tutti i giorni 18,00 – 24,00 (fino al 31 agosto 2008)

Catalogo: Fast Edit Grafica: Fabrizio Mariani Allestimento: Renato Barchiesi per SynService s.r.l. Testi: Armando Ginesi, Giancarlo Bassotti, Katia Buratti Coordinamento tecnico-organizzativo: Roberta Spinelli, Alessandro Amadio Info: Giovanni Desideri, 0735.794503 - 328.4696307

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA
PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI PER L’ESTATE 2008

LUGLIO

SABATO 5 – ORE 21, SAGGIO DI FINE ANNO DEL CORSO DI DANZA DELL’INSEGNANTE NERONI M. LUIGIA – FORTEZZA MEDIEVALE

DOMENICA 6 – ORE 21, LA COMPAGNIA TEATRALE “IL TORRIONE” PRESENTA “NON E’ VERO MA CI CREDO” DI P. DE FILIPPO  – FORTEZZA MEDIEVALE

SABATO 12 – ORE 21 – OPERA “IL BARBIERE DI SIVIGLIA” – COMPAGNIA “SETTIMA DIMINUITA” FORTEZZA MEDIEVALE

DA DOMENICA 13 A SABATO 26 – L’ASS. TERRAVIVA PRESENTA “PRICHIO” - MOSTRA DEL PITTORE F. PAOLINI – CASA CELSO ULPIANI

SABATO 19 – ORE 21 – OPERETTA “CINCILLA” – COMPAGNIA “SETTIMA DIMINUITA” FORTEZZA MEDIEVALE

DA LUNEDI 21 A GIOVEDI 24 – L’ASS. TERRAVIVA IN COLLABORAZIONE CON ALTRE ASS. ACQUAVIVANE PRESENTE “ ZICAGNA, COME ERA UNA VOLTA” – ZONA DEL COLLE.

MERCOLEDI 23 – ORE 21 – INCONTRO CON ANITA GARIBALDI “GARIBALDI FU FERITO” – FORTEZZA MEDIEVALE

SABATO 26 – ORE 21,  IL TEATRO DELLE FOGLIE PRESENTA IL RECITAL “MI RITORNI IN MENTE” – FORTEZZA MEDIEVALE

GIOVEDI 31 – ORE 21, SPONSALIA: FIDANZAMENTO – CENTRO STORICO

AGOSTO

VENERDI 1 – ORE 21, SPONSALIA:PALIO – CENTRO STORICO

DOMENICA 3 – ORE 15, ACQUAVIVA CORSE ORGANIZZA IL “14° SLALOM DI ACQUAVIVA PICENA”
ORE 20,30 SPONSALIA: BANCHETTO NUZIALE – FORTEZZA MEDIEVALE

DA DOMENICA 10 A DOMENICA 24 – MOSTRA DI E. TAFFONI E R. PROSPERI - CASA CELSO ULPIANI

DA MERCOLEDI 13 A MERCOLEDI 20 – SAGRA DELLO SPIEDINO E DELLE LUMACHE - PIAZZA DELLA LIBERTA’

VENERDI 22 E SABATO 23 – ORE 21, ACQUAVIVA RAP FESTIVAL - CENTRO SPORTIVO LA CASTAGNA

 

TUTTI I MERCOLEDI DI LUGLIO E AGOSTO DALLE ORE 17 ALLE 24 GRAN MERCATO DELLA ROCCA - CENTRO STORICO

Giuseppe Marinucci e Mauro Crocetta a San Benedetto del Tronto

L’evento espositivo dell’estate culturale di San Benedetto del Tronto Giuseppe Marinucci e Mauro Crocetta - Sede Espositiva: Palazzina Azzurra Inaugurazione: 2 Agosto 2008, ore 18,30

Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Benedetto del Tronto, sabato 2
agosto 2008, alle ore 18,30 presso i locali della Palazzina Azzurra, verrà inaugurata la mostra
di sculture di Giuseppe Marinucci e Mauro Crocetta. Verranno esposte circa sessanta opere
plastiche, che rappresentano una sorta di percorso paradigmatico dell’opera scultorea dei due
autori, in quanto la loro produzione è stata, nel corso degli anni, molto ricca e variegata.
La mostra, curata da Armando Ginesi, è documentata da un prezioso catalogo con testi dello
stesso Ginesi e di Giancarlo Bassotti.
Giuseppe Marinucci (Ascoli Piceno, 1925 – 1981)
E’ figlio di quella terra picena che, nel corso dei secoli, ha generato illustri personalità nel
mondo della poesia, dell’arte, della cultura. Cecco d’Ascoli (al secolo Francesco Stabili), Carlo
Crivelli, Adolfo De Carolis, Osvaldo, Licini, Giovanni Allevi solo per citarne alcuni.
Marinucci intraprende giovanissimo la via dell’arte. Fin dalle scuole elementari spicca
l’attitudine al disegno e per questo inizia a frequentare lo studio del ceramista Nello Giovanili.
Avido di conoscere i trucchi del mestiere cerca di sapere di più di quel che il maestro gli
permetteva di conoscere. Frequenta mostre di ceramica per parlare con i fornaciai, per
mantenere contatti con artigiani di consumato mestiere. Ma il suo vero maestro sarà Ghino
Sassetti, docente all’Accademia di Belle Arti di Urbino, che gli insegna i rudimenti della
scultura. Di Sassetti e di Riccardo Gabrielli, altro suo maestro, esegue, ai tempi della
frequentazione, i ritratti in terracotta che conserverà sempre gelosamente.
Artista di tutto mestiere, Marinucci ha modellato e plasmato con sapienza e sicurezza bronzi,
terrecotte, gessi patinati di piccole e grandi dimensioni, si pensi ad esempio al pannello
plastico d’istoriazione, una maiolica monumentale di 25 metri per 6: “I Misteri Gloriosi”,
collocato nella chiesa dell’Immacolata ad Ascoli Piceno.
Attento osservatore dell’arte contemporanea e partecipe del proprio tempo egli assorbe la
lezione di Medardo Rosso, filtrandola con una sensibilità modernissima, che affonda le sue
radici nella tradizione dell’arte italiana non disgiunta da una nuova ottica propria degli
Impressionisti francesi nel vedere il mondo e rappresentarlo, mentre egli non affronta il
problema caro a Boccioni e, in genere, all’arte post-impressionista, dello spazio, della
costruzione dei piani, dell’inserimento e della sintesi della scultura in essi, ma rivolge la sua
attenzione al disfacimento della materia. Le masse sono ridotte a linee di forza, i piani si
moltiplicano e si intersecano, si compongono e si scompongono perchè diventi possibile un
inserimento più profondo dello spazio, perché lo spazio stesso diventi scultura.
Giuseppe Marinucci, scrive Armando Ginesi nel saggio ospitato in catalogo, è stato un
manipolatore straordinario della materia, capace di sintonizzarsi con essa per rintracciarne ogni
potenzialità dialogica attraverso cui dare voce ai sentimenti. Lo stesso Ginesi aggiunge “forse
dovremmo più correttamente dire “materie”, perché dalla ceramica al bronzo, dal ferro alla
cera, al legno, alla pietra, sono stati molti i materiali che Marinucci ha trattato ed ha
manipolato con mano sapiente e maestra”.
Mauro Crocetta (Trinitapoli, FG 1942 – Martinsicuro, TE 2004)
Consegue la laurea in Scienze Politiche all’Università di Bari (1966) e quella in Lettere
all’Università di Pavia (1976).
Conosce Giuseppe Marinucci nel 1972, scrive Armando Ginesi e si innamora letteralmente del
suo lavoro, al quale dedica analisi critiche fortemente partecipate. Perché riesce subito a
penetrare profondamente nella sensibilità dell’autore, ne decodifica il linguaggio e ne mette in
evidenza, con una prosa puntuale ed attenta, l’universo semantico.
Scultore, saggista e critico d’arte riceve nel 1978 il Premio Cultura Presidenza del Consiglio dei
Ministri per l’opera monografica Profilo di Giuseppe Marinucci, lo scultore marchigiano nella cui
bottega ha mosso i primi passi nell’arte plastica. Partecipa alla Biennale Internazionale del
bronzetto di Ravenna, ininterrottamente dal 1988 al 1998.
La frequentazione con il maestro ascolano lo induce ad aggiungere al linguaggio verbale, nel
quale Crocetta si muove a proprio agio, anche quello visivo e, nella fattispecie, plastico.
All’inizio è chiaro che il modello espressivo dell’autore ascolano si impone, ma l’allievo possiede
una personalità consolidata, frutto di temperamento individuale e di studi. Condivide con il
mèntore la sensibilità “espressionista” di fondo: è più giovane di lui di diciassette anni, ma vive
nello stesso periodo storico e culturale nel quale l’Europa è pervasa dalla cultura
esistenzialista. Solo che in Crocetta l’urlo, la denuncia, non sono gridati con toni alti, come in
Marinucci; il dramma dell’esistenza, il crollo delle illusioni, le delusioni appaiono mitigate, forse
grazie ad una prospettiva di fede che dal pensiero sartiano lo fa magari approdare a quello di
Marcel Gabriel o verso i lidi dell’ “Umanesimo integrale” di Jacques Maritain.
La mostra dedicata a Giuseppe Marinucci e a Mauro Crocetta assume anche un importante
funzione didattica, perché dimostra come dal maestro si possa passare all’allievo, con esiti di
originalità di entrambi gli orizzonti linguistici; come due sensibilità affini ma ovviamente non
identiche, possano muovere da una medesima visione del mondo per svolgerne il racconto con
diversi registri tonali ma soprattutto mediante approcci culturali e ideali differenti; insomma
come due spiriti in consonanza possano rimanere originalmente se stessi e diversificarsi sul
piano delle ermeneutiche di pensiero e di fede.
La mostra si avvale del patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ascoli Piceno

Giuseppe Marinucci e Mauro Crocetta - Sede Espositiva: Palazzina Azzurra

Inaugurazione: 2 Agosto 2008, ore 18,30 - Orario Apertura: tutti i giorni 18,00 – 24,00

Catalogo: Fast Edit - Grafica: Fabrizio Mariani - Allestimento: Renato Barchiesi per SynService s.r.l.

Testi: Armando Ginesi, Giancarlo Bassotti, Katia Buratti

Coordinamento tecnico-organizzativo: Roberta Spinelli, Alessandro Amadio

Info Giovanni Desideri, 0735.794503 - 328.4696307

 PER ULTERIORI INFORMAZIONI ED AGGIORNAMENTI

http://www.whipart.it/chisiamo/eventi/marche/marinucci_crocetta_sbt.htm

Gustandoffida - dolci percorsi

Offida - 19 Luglio -  (centro storico dalle ore 21,00)
Gustandoffida - dolci percorsi
Un suggestivo itinerario enogastronomico tra vie e viuzze, piazze e piazzette,
all'interno delle mura secolari del centro storico di Offida. Si potranno gustare
dolci dal sapore antico ( i famosi funghetti, i rspitt, i biscotti con il vino cotto,
le crostate, il croccante, le torte ..) accompagnati dal buon vino delle colline offidane.
Il delizioso cammino troverà splendido traguardo nell'incantevole scenario del giardino
di Santa Maria della Rocca dove verranno serviti caffè, mistrà e buon gelato.
 
Organizzazione - Pro Loco Offida

Dimore Storiche. “I Tesori dell’Adriatico

Opportunità di Valorizzazione
e Promozione del Territorio

venerdì 27 giugno 2008, Sala Auditorium – Polo Culturale di Sant’Agostino
C.so Mazzini 224 – Ascoli Piceno

Incontro con
 Giulia Panichi Pignatelli,Vittorio Sgarbi,
ass. regionale Gianni Giaccaglia, Stefano Papetti

Turismo, cultura, storia, paesaggio: tutto questo rappresentano le Dimore Storiche, un vero tesoro per l’Adriatico. Se ne parla  ad Ascoli Piceno, Venerdì 27 giugno 2008,  con inizio alle ore 15.30, presso il Polo Culturale di Sant’Agostino-Sala Auditorium. L’incontro dibattito, ricadente nel relativo progetto europeo che coinvolge più regioni, è coordinato da Giulia Panichi Pignatelli, presidente dell’Associazione “Le Marche Segrete” e concluso dal prof. Vittorio Sgarbi, ha questo significativo titolo: “Dimore Storiche. I Tesori dell’Adriatico. Opportunità di Valorizzazione e Promozione del Territorio.” Saranno analizzati e approfonditi, anche attraverso esperienze a confronto, ruolo e potenzialità  della dimora storica nel suo territorio quale elemento catalizzatore di sinergie intellettuali, incontri formativi e processi di sviluppo economico. Previsti interventi del Dott. Giulio Bellemo, Presidente dell’Associazione “Ville Venete e Castelli”, del Prof. Paolo Carini, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Regione Marche, del Dott. Gianni Giaccaglia, Assessore al Turismo, Commercio e Artigianato della Regione Marche, dell’Arch. Guglielmo Monti, Sopraintendente Beni Architettonici e Paesaggistici del Veneto Orientale e Friuli Venezia Giulia, della Prof. Maddalena Trionfi Honorati, Presidente Assoc. Dimore Storiche (ADSI) Regione Marche e del Prof. Stefano Papetti, Presidente FAI Regione Marche.  Promuovere l’eccellenza turistica dell’intera area Adriatica e le tante dimore storiche è l’idea guida del progetto I.TES.A, acronimo di “I Tesori dell’Adriatico”, unendo le eccellenze turistiche di tutte le regioni che si affacciano su questo mare e proponendole in pacchetti turistici mirati sui mercati internazionali. Il progetto in cui ricade l’incontro di Ascoli Piceno, è co-finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito dei fondi previsti per lo sviluppo regionale del Programma Adriatico Interreg III e coinvolge i Ministeri della Cultura di Serbia, Montenegro, Albania e, come partner esterno, la Croazia. Per l’Italia sono partner di progetto le regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia nonché alcuni partner individuati per la loro specifica attività come l’Associazione Ville Venete & Castelli, l’associazione Le Marche Segrete, L’Altra Romagna, la Provincia di Isernia, la Conferesercenti Abruzzo, il Consorzio FriulAlberghi e la Regione Puglia-Settore Industria.  Le dimore storiche (ville, castelli, palazzi), fruibili turisticamente, vengono individuate come strumento di valorizzazione del territorio al pari di coste, spiagge, tradizioni popolari ed enogastronomiche con le quali possono formare un prestigioso network turistico specifico per una promozione di livello e di ambito  internazionali.

Curiosando
Porto San Giorgio
i martedì estivi di luglio e agosto  2008
Viale Don Minzoni
50 espositori di piccolo antiquariato , collezionismo ed artigianato artistico ed etnico
info: Gianni Brandozzi  tel e fax 0736 256956  www.osteriamuseo.it
Alba Arte Antiquariato
Alba Adriatica
dal  1 al 3 Agosto '08
Lungomare Villafiore
100  espositori di antiquariato collezionismo modernariato ed artigianato artistico
info: Gianni Brandozzi  tel e fax 0736 256956  www.osteriamuseo.it
San Giorgio Antiques
Porto San Giorgio 
dal  17 al 19 Agosto '08
Lungomare Gramsci
120  espositori di antiquariato collezionismo modernariato
info: Gianni Brandozzi  tel e fax 0736 256956  www.osteriamuseo.it
L'Antico e le Palme
Gran Mercato dell'Antico
San Benedetto del Tronto
dal  27 al 30 Giugno 2008
dal  22 al  25 Agosto  2008
Isola Pedonale 
250 espositori di antiquariato collezionismo modernariato
info: Gianni Brandozzi  tel e fax 0736 256956  www.osteriamuseo.it
festival di teatro di strada Artisti Vaganti

Anche quest'anno a San Benedetto del Tronto torna il festival di teatro di strada Artisti Vaganti. La manifestazione si svolgerà presso il
lungomare sud e nel centro pedonale della città: per scatenare sorrisi con la presenza di giocolieri, trampolieri, musicisti, acrobati, clown,
artisti di strada di vari generi provenienti da tutta Italia e dall'estero con spettacoli, parate, concerti, emozioni, energia  ecc.. Gli artisti si
esibiranno creando divertimento e aggregazione per grandi e piccini in diversi spazi della città. 

PROGRAMMA SPETTACOLI

Venerdi 27 giugno 2008: 21:30 Rotonda Porto d'Ascoli - lungomare sud San Benedetto del Tronto 

Sabato 28 giugno 2008:  

16:00 Parco pubblico attrezzato Via Formentini
21:30 piazza Giacomo Matteotti.
A seguire: piazza Giorgini, viale Secondo Moretti, piazza Andrea Pazienza, via Montebello e via XX Settembre.

Domenica 29 giugno 2008:

18:30 PARATA per le vie del centro
21:30 in piazza Giacomo Matteotti  GRAN GALA' di chiusura con tutti gli artisti.

www.assoartistidelladriatico.it

artistivagantisbt@gmail.com

mobile:329.4114883

direzione artistica:Andrea Mariani

LE PIANTE NELLA CULTURA MATERIALE DALLA PREISTORIA  AD OGGI

a cura del Prof. AURELIO MANZI

GIOVEDI’ 29 MAGGIO -  ORE 10.00 Cinema–Teatro Margherita – Cupra Marittima

La conferenza “Le piante nella cultura materiale dalla preistoria  ad oggi” è una della manifestazioni che si svolgono nell’ambito della mostra itinerante “L’uomo e le piante nella preistoria” attualmente in corso dal 19 aprile al 13 luglio 2008 presso il Convivium Maranense, nel borgo medievale di Cupra Marittima. Al termine della conferenza i partecipanti potranno visitare la Mostra, illustrata dal Prof. Aurelio Manzi. Per informazioni contattare il Laboratorio Didattico di Ecologia del Quaternario di Cupra Marittima (AP): 0735 77 86 22 (tel e fax) ladeq@siscom.it

Tenera Ascoli

ASCOLI PICENO, 10-11 NOVEMBRE 2007 Centro Storico dalle ore 11.. Mercatino con degustazione e vendita di specialità del territorio. Per info: www.teneraascoli.it

Mercatino dell’Antiquariato

ASCOLI PICENO, 17-18 NOVEMBRE 2007. In tutto il centro storico saranno presentati al pubblico stands espositivi nuovi ed originali. Gli espositori come sempre numerosissimi anche in questa occasione sono entusiasti di tornare nella nostra città, conquistati dal fascino medievale del centro storico e dai servizi che la città offre. Nonostante il tempo non troppo favorevole del mese scorso gli antiquari provenienti da tutta Italia non si scoraggiano e tornano a proporre i propri “tesori” al pubblico attento e in cerca dell’”occasione”. Infatti il Mercatino, dopo tanti anni, è riuscito a sensibilizzare i visitatori verso il fantastico mondo del collezionismo essendo proprio alla base della cultura delle tradizioni popolari. La ceramica ascolana, la cartografia dell’Antico Stato del Vaticano in cui Ascoli Piceno rientrava,  i mobili e l’argenteria sono tutte testimonianze di un passato che fa parte del bagaglio culturale di tutti noi. Bisogna insistere nell’educare i cittadini e soprattutto le nuove generazione nei confronti del recupero dell’identità culturale del territorio e il collezionismo è sicuramente un ottimo punto di partenza. Aspettiamo quindi questo nuovo appuntamento con il mercatino dell’Antiquariato con la voglia di scoprire i “tesori” che ogni volta ci propone. Info: 0736 256956 o info@osteriamuseo.it
Mercatini  di Natale delle Marche
PORTO SAN GIORGIO, dal 7 al 30 Dicembre '07  Mercatino di Natale  in Casette di Legno  Viale Don Minzoni
Fiera dell'Immacolata
FORCE, 8 DICEMBRE 2007.

Diamanti in Tavola

AMANDOLA, 8-9 DICEMBRE 2007 dalle ore 9 alle 18. Mostra mercato del tartufo bianco e dei prodotti tipici dei Sibillini.

Mostra dei Presepi

SPINETOLI, dall' 8 al 16 DICEMBRE 2007.

Presepi in un paese da presepio

ACQUASANTA TERME, dall' 8 DICEMBRE 2007 al 6 GENNAIO 2008 11° rassegna-concorso di presepi artigianali.

Presepe Artistico
MONSAMPOLO DEL TRONTO , dall' 8 DICEMBRE 2007 al 6 GENNAIO 2008.
Festa di Santa Lucia
MONTEFIORE DELL'ASO (Centro Storico), 13 DICEMBRE 2007.
Mostra di Presepi Artistici
ACQUAVIVA PICENA , MONSAMPOLO DEL TRONTO, MONTEPRANDONE, dal 15 DICEMBRE 2007 al 6 GENNAIO 2008 per le vie del centro storico. Giorni feriali: dalle ore 15 alle 19 - giorni festivi: dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle 19,30.
Mercatino di Natale

ASCOLI PICENO, 15-16 DICEMBRE 2007. Hanno le caratteristiche  giuste  per le spese natalizie,   quell'atmosfera  “calda “ nonostante siano  all’aperto  nei giorni forse più freddi dell’anno,  in un clima straordinario , tra  Giostra dei Sogni e   Ice Park ,  tra  il Mercatino delle Stelle  in Piazza Arringo , il laboratori  artigiani e di restauro  associati alla CNA   alla Loggia dei Mercanti in Piazza del Popolo ed il Mercatino di Artigianato locale al Palazzo dei Capitani. Libri, lampadari, macchine per scrivere, orologi, manifesti, cose vecchie e quadri della nonna si le vecchie radio, le bambole, i giocattoli, e i tantissimi oggetti tema di collezione; cornici, quadri d'autore, specchi , Presepi e artigianato artistico natalizio, addobbi, decoupage,  si alternano in un disciplinato disordine. I banchi sono disposti  nello splendido centro storico di Ascoli Piceno una ricca scelta   di   mobili  selezionati , collezionismo per intenditori ed   oggettistica varia disposta in una variopinta quanto intrigante casualità , dove si può essere certi di trovare sempre quel che si cerca: il pezzo "giusto" per la propria casa.,  il  regalo originale  per un amico, l'esemplare mancante alla propria collezione.Cercando sempre come al solito  di accompagnare il  al piacere di una passeggiata tra i banchi  e lo shopping natalizio, l’aspetto culturale del  mercatino  che  costituisce  una sorta di  microcosmo del mondo,  ove si concentrano  ricordi ed il passato di ognuno di noi.

San Giorgio Antiques 
PORTO SAN GIORGIO, dal  21 al 23 DICEMBRE  2007 Antiquariato a Natale - Via Oberdan  Viale Cavallotti
38^ " Presepe all'aperto"
RIPATRANSONE (Piazza XX Settembre) , 22 DICEMBRE 2007 ore 16,30.
Babbo Natale in piazza
SPINETOLI, 24 DICEMBRE 2007.
Presepe Artistico
FORCE presso Chiesa di San Francesco, dal 24 DICEMBRE 2007 al 31 GENNAIO 2008. 24 DICEMBRE dalla mezzanotte; 25 DICEMBRE - 6 GENNAIO dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30; Dal 7 al 31 GENNAIO dalle ore 15,30 alle 19,30 solo sabato e domenica; da FEBBRAIO su richiesta.
Presepe Vivente
MASSIGNANO, 26 DICEMBRE 2007 DALLE 22.
Mercatino Antiquario dell'Epifania
SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 4 - 5 - 6 GENNAIO  2008 - Corso Moretti e Rotonda Giorgini

 

Seleziona la Provincia di interesse
Per presentare eventi e manifestazioni su Turismo-Marche.com
contatta redazione@turismo-marche.com oppure 339 2279568

FIND4YOU

 

 Inserisci la tua struttura - Disclaimer
 
 

::::::::: Turismo Marche è un prodotto Find4You Info: info@turismo-marche.com :::::::::